sabato 27 febbraio 2016

A Menorca

(piccolo fiore, cresciuto sulla terra arida )
Sorgevano candide
gettate nel caos e nell'arsura
di remote sabbie, nell'arida terra d'argilla,
fra il tiepor di muri a secco
e la spuma di una mar divino
desolate come naufraghi
in preda a morte certa.
Eppur gioiose,
eppur vitali
in tal incanto.
Fu estraneo il loro nome
ma giunse fugace nell'essenza
donatami dal maestrale imminente
in uno schiaffo salato
nella breve pace di quel soffio
il senso più puro di speranza
e di quella assoluta tenebrosa bellezza che vi si annida
nell'ignudo istante, nell'eternità mai calante di questa antica terra
matrigna negli occhi di un poeta
madre nel cuor della sua gente.
Sarei morto forse convinto di dormir in quel puro attimo di Vita
svegliato dal Suo Amor
ma infondo è terra o sentimento questo scoglio?


Simone De Bernardin

Nessun commento:

Posta un commento