giovedì 24 luglio 2014

Il principato di Lucedio e lo spartito del diavolo!

Nel cuore della campagna vercellese sorge l'antichissimo principato di Lucedio (origine risale al 1123), luogo molto suggestivo e circondato da oscure leggende ed affascinanti misteri.
Qui i monaci cistercensi si dedicarono alla coltivazione del riso compiendo, dal punto di vista economico, un'opera grandiosa.
L'atmosfera medievale che si respira entrando nei cortili, nel refettorio e soprattutto nella capitolare dell'abbazia sta sicuramente alla base delle numerose leggende ambientate in questi luoghi.
Leggende che narrano di cripte segrete, di abati mummificati seduti a cerchio su troni a custodia della forza infernale imprigionata, di fiumi sotterranei e di una colonna che "piange" nella sala capitolare a causa degli errori di cui sarebbe stata silente testimone.
Un'altra leggenda è ambientata nelle vicina chiesetta della Madonna delle Vigne, completamente immersa nella vegetazione e circondata da un'aria inquietante.
All'interno di essa è conservato, sopra al portone di ingresso, un misterioso affresco raffigurante un organo a canne riportante uno spartito, noto come lo "spartito del diavolo".
Secondo la leggenda suonando lo spartito al contrario, cioè da destra verso sinistra e dal basso verso l'alto, si evoca il diavolo, mentre suonandolo in senso normale lo si respinge.
L' 11 maggio 2010 il programma televisivo "Mistero" è andato in onda con un servizio su questo luogo.
La leggenda narra anche che nel vicino cimitero di Darola danzassero davanti al fuoco invocando il demonio che decise di impossessarsi dell'abbazia di Lucedio, spingendo i monaci a perpetrare abusi e violenze ai danni della povera gente, sfruttando il loro potere temporale per torturare ed uccidere ingiustamente.
Il cimitero di Darola è oggi in completo stato di degrado e abbandono. Alcuni sensitivi portati nel luogo affermano che sia infestato da spiriti maligni con alta concentrazione di energia negativa....

Bibliografia: 
* "il principato di Lucedio. Leggende e Misteri. www.welovemercuri.com
* "il grande libro dei misteri del Piemonte, risolti e irrisolti". Massimo Centini.
* "sulla data di fondazione dell'abbazia di Lucedio". G. Falco.
* "la chiesa e l'aula capitolare dell'abbazia cistercense di Lucedio". N. Carboneri.


Porfolio personale ed inedito di Piero Gatti.
Testo di Francesca Romana Pagani.

Nessun commento:

Posta un commento