Orta San Giulio ed il "suo" poeta.




ERNESTO RAGAZZONI 

“Rose sfogliate”

Dal parco mi sento
venire a folate
un balsamo lento
di rose sfogliate,
un balsamo lento
perché già l’estate
declina, ed il vento
le rose ha sfogliate.
Ed ecco, a sembianza
d’un fiato di rose
sfogliate a distanza,
mi giunge da ascose
memorie fragranza
d’assai vecchie cose
siccome di rose
sfogliate in distanza.


Articolo di Filippo Spadoni.

Commenti