Nel cuore della Valle di Aosta. I laghi di Estoul.


Per questa escursione in Val d'Ayas, si deve raggiungere l'abitato di Estoul (1820m) quindici minuti sopra Brusson (uscita Verres dall'autostrada Torino - Aosta). Lasciata l'autovettura all'ampio parcheggio si procede sulla strada subito a sinistra seguendo le indicazioni per i laghi della Palasina. Procedendo lungo la poderale si tiene la destra ai due bivi successivi; circa 15-20 minuti dopo la partenza sulla sinistra si incontra indicazione relativa ai sentieri 6A-6B con cerchi di colore giallo. Ci si addentra nel bosco che aggira le propaggini del monte Bieteron che lasciamo sulla nostra sinistra. Quando il bosco diventa rado si intravede il torrente che si forma dal lago superiore di Estoul, da li a breve lo si attraversa e ci si alza su delle balze prative che spesso vengono utilizzate a pascolo; a questo punto il sentiero non è sempre evidente ma ci si aiuta seguendo gli ometti di pietra sparsi lungo la salita oppure seguendo l'emissario del lago superiore di Estoul.

In breve si giunge al primo e più piccolo lago di Estoul circondato dalle propaggini del monte Ciosè e dalla bocchetta di Eclou. In breve seguendo sentiero sulla sinistra del lago piccolo si giunge al secondo è più grande lago, famoso per la forma a lettera U. Sopra il secondo lago vi è la vetta della Punta di Valnera.

All'improvviso il cielo si copre.
Le nuvole corrono veloci e sembrano fare a gare per portare ombra sulla zona dei Laghi e della Punta di Valnera.
Poco tempo rimane, bisogna scendere!
Luogo bellissimo e poco frequentato.
Si ritorna alle origini.

Fabio Casalini

Commenti

  1. Ma quel " Poco" che conclude il post è scappato per sbaglio o sono un attimo rintronata io che non ne afferro il senso?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anna hai ragione! Non me ne ero accorto! Grazie.

      Elimina
  2. non conosco bene la valle d'aosta, grazie per averlo condiviso, magari posso farci un pensierino per il prox anno. ciao andrea

    RispondiElimina

Posta un commento