Post

Lo stupro di Artemisia

Artemisia Gentileschi nacque a Roma nel 1593, primogenita di sei figli. Il padre, Orazio, era un pittore nativo di Pisa che si era trasferito a Roma poiché la città era un grande centro artistico e l'atmosfera che si respirava era unica nel mondo. La riforma cattolica, in risposta alla controriforma luterana, riuscì a regalare alla città di Roma una spinta propulsiva nella ristrutturazione e nel restauro di moltissimi edifici sacri al cattolicesimo. La città fu invasa da pittori e artisti toscani, particolarmente da fiorentini. Non solo la città ma anche il Vaticano conobbe Firenze da vicino: nel cinquecento ben due Medicei ascesero al soglio pontificio con i nomi di Leone X e Clemente VII. La piccola Artemisia vide la luce in un contesto sociale e culturale in perenne movimento. All'età di dodici anni, nel 1605, rimase orfana di madre. In questo periodo la piccola si avvicinò al padre e alla sua arte, rimanendone affascinata e folgorata. Sviluppò un'ammirazione incondizio…

Mario Pezzi, l'uomo che volò oltre le scie chimiche

Il ginecologo di Auschwitz

Lo zio dei bambini e l'angelo della morte

Il sangue innocente del vile eccidio di Marzabotto

Giulio Cesare e le invenzioni sui sacrifici umani dei Celti

Il medico condannato a morte per annegamento a Venezia

Mari Sandoz, un cuore sulle Grandi Pianure

Adelasia, regina bella e triste

Marjorie, la donna che scoprì l'impossibile

I bimbi rubati della Spagna cattolica di Francisco Franco

Le storia delle sette sorelle Sutherland, un modello di celebrità americana

In Oltrepò risuona la martinella del carroccio

I Pawnee e il sangue versato per il mais

Blue Whale, il gioco del suicidio

Il segreto dei bambini Inca sacrificati sulle Ande

Maestro Franz, il boia che descrisse in un diario tutte le sue esecuzioni

Giacomo Martino Modanesi, il prodigioso bimbo di Budrio

Rina Fort, la belva dalla sciarpa color canarino

Giulio Cesare Vanini, il bestemmiatore cui tagliarono la lingua

Gli scivoli delle donne e il rito di fertilità

I Khmer Rossi, flagello di un popolo

Il Nero e il Bianco

Nel tempo in cui i bimbi nati-morti erano degni al più di qualche sorriso

Ognissanti e Halloween, tra storia e tradizioni