venerdì 9 dicembre 2016

La leggenda del calicanto d'inverno

Sale la nebbia sui prati bianchi, come un cipresso nei camposanti un campanile che non sembra vero, segna il confine fra la terra e il cielo. Ma tu che vai, ma tu rimani vedrai la neve se ne andrà domani, rifioriranno le gioie passate, col vento caldo di un'altra estate.” 

giovedì 8 dicembre 2016

Padova: tesori nascosti tra leggende e realtà

"Antenore, sfuggito dalle mani degli Achei, potè addentrarsi nei golfi dell’Illiria, spingersi nel cuore del regno dei Liburni e superare la fonte del Timavo. In questa terra egli fondò la città di Padova e stabilì la sede dei Troiani. Qui diede il nome alla sua gente, appese le armi di Troia e qui riposa sereno nella tranquillità della pace” 
(Eneide, I, 242-249)

martedì 6 dicembre 2016

L'oblio dei Natali che furono

L'inverno, penetrava fitto nei cuori e nell'animo della gente fino ad incarnarsi nell'animo più profondo scuotendone il tormento, ed il pallido sole morente non lasciava scampo a funesti presagi di sventura e di morte.  

lunedì 5 dicembre 2016

Santa Claus: un uomo venuto dalla Turchia

Tutte le versioni di Babbo Natale moderno derivano principalmente da un personaggio storico profondamente legato alla cristianità: san Nicola.
San Nicola nacque, probabilmente, a Patara di Licia nel 270 e morì a Myra nel dicembre del 343. Le sue reliquie sono sparse in diverse città: Bari, Venezia, Rimini, Saint-Nicolas-de-Port, Bucarest, Volos e Cernomorets. 

mercoledì 30 novembre 2016

Il miracolo eucaristico di Torino


Questa storia inizia a metà del 1400 a Exilles, un paese della Val di Susa in cui è sita una poderosa fortificazione. Allora non era territorio sabaudo, bensì francese: era uno di quei paesi di confine che le vicende storiche portano a fortificarsi per respingere gli assalti ora di una ora dell'altra fazione.

martedì 29 novembre 2016

La neve del Cermis è ancora sporca di sangue

Gli Stati Uniti hanno la presunzione d’essere diversi dagli altri. Di essere un punto d’arrivo della storia, che può fare a meno del passato.
Stanley Hauerwas
1998
Val di Fiemme, funivia del Cermis.
Un jet militare americano trancia i cavi di una funivia sulle Alpi.
L’equipaggio rischia la corte marziale per la morte di 20 persone. 

venerdì 25 novembre 2016

Il giorno che Don Camillo fece arrestare suo padre


Don Camillo è un personaggio letterario ideato dallo scrittore Giovannino Guareschi. Il parroco è il protagonista di una serie di racconti nei quali si oppone all’antagonista nemico – amico Peppone.

mercoledì 23 novembre 2016

Castellengo. Come un miraggio tra l'erica ed il pioppo

“Durano nel tempo solo le cose che non furono del tempo.”
Jorge Luis Borges, La rosa profonda

Suggestioni d'Africa in Piemonte. Assonanza alquanto strana, concetto nebuloso, che si fatica finanche a pronunciare, quasi affetti da disfonia improvvisa. 

martedì 22 novembre 2016

Ma tutto questo Alice non lo sa

Chi ha superato i quarant'anni avrà sentito, almeno una volta, la seguente frase cantata da Francesco De Gregori: e Cesare perduto nella pioggia sta aspettando da sei ore il suo amore ballerina.
La canzone, da cui ho estratto la frase, Alice non lo sa è contenuta nell’omonimo album, e fu incisa nel 1973.  

sabato 19 novembre 2016

Un mistero sul quel ramo del lago di Como

«Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un'ampia costiera dall'altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all'occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l'Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l'acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni» 

giovedì 17 novembre 2016

Herbarie, tradizione millenaria

“Che cos’è un’erbaccia?  Una pianta di cui non sono state ancora scoperte le virtù
Ralph Waldo Emerson

La scoperta e l’utilizzo delle erbe ha origini molto lontane.
Pensate che il Grande Erbario Cinese, Pen Tsao, è fatto risalire al III millennio a. C., mentre in Egitto, alla fine del 1800, fu rinvenuto un trattato medico su papiro risalente al 500 a. C., intitolato “Libro per la preparazione dei rimedi per tutte le parti del corpo umano”, nel quale sono elencati oltre settecento medicamenti, tra cui mirra, scilla, edera, artemisia e maggiorana.