martedì 23 agosto 2016

Il Signore scese da cavallo per raccogliere una briciola da terra

Il cibo un tempo non veniva mai sprecato perché era un dono prodotto in un mondo duro, fatto di fatiche e giornate lavorative interminabili per raccogliere quel poco che si poteva per il sostentamento della famiglie. 

lunedì 22 agosto 2016

La storia della Saponificatrice di Correggio

Siamo nel 1939, mentre Mussolini parla agli italiani dal balcone del palazzo di Porta Venezia, la radio racconta l’inizio della guerra in Europa. Il regime fascista non gradisce che si parli di cronaca nera. Ma nonostante questo, la storia che sto per raccontarvi fece parlare molte persone e fu oggetto di studi. 

domenica 21 agosto 2016

Intorno alla morte di un ciclista famoso

Ottavio Bottecchia nacque a San Martino di Colle Umberto, provincia di Treviso, il primo agosto del 1894.
Morì in circostanze misteriose il 15 giugno del 1927, a soli 33 anni.
Nacque ultimo d’otto figli.
Da giovane conobbe la fame e la miseria, quella vera, quella che non permette di arrivare a sera. 

sabato 20 agosto 2016

Il furto della Gioconda

Fu solo la sublime bellezza dell’opera a trasformare il dipinto della Monna Lisa in un mito assoluto?
Il mito di Monna Lisa del Giocondo, moglie di un ricco mercante di seta fiorentina, o di chi per lei, nasceva la notte tra il 20 ed il 21 agosto del 1911 quanto un italiano decise di rubare il dipinto e restituirlo al proprio paese. 

giovedì 18 agosto 2016

Liberate Mussolini!

La pazza estate del 1943 inizia alla fine di luglio. Il 25 fu votato l’ordine del giorno Grandi all’interno del Gran Consiglio del Fascismo.  Dobbiamo ripercorrere velocemente i fatti storici antecedenti per comprendere l’accaduto: gli alleati erano sbarcati in Sicilia, con la famigerata operazione Husky, Roma era stata bombardata ed i gerarchi dubitavano della capacità di Mussolini di continuare a governare il paese.

giovedì 11 agosto 2016

Mastro Titta, er boja de Roma

«Il 28 marzo 1797, mazzolai e squartai in Valentano Marco Rossi, che aveva ucciso suo zio e suo cugino per vendicarsi della non equa ripartizione fatta di una comune eredità»


Inizia la storia di Giovanni Battista Bugatti, detto Mastro Titta, in arte er boja de Roma. La fredda biografia ci riporta la nascita in quel di Senigallia nel 1779 e la morte a Roma nel 1869.

martedì 9 agosto 2016

Il prete che rese invincibile una valle


Le grandi montagne hanno il valore degli uomini che le salgono, altrimenti non sarebbero altro che un cumulo di sassi
(Walter Bonatti)

Quale può essere considerato il più antico mezzo di locomozione umana?
La ruota?
Le prime ruote erano semplici dischi in legno con un foro nel mezzo per l’asse, come quelle rappresentate nello Stendardo di Ur del 2500 a.c. 

lunedì 8 agosto 2016

Il santuario della Madonna del Boden a Ornavasso

Gregorio di Nissa ha scritto un’opera che parla in modo specifico della sorte dei bimbi che muoiono senza aver ricevuto il battesimo, quindi con la sola colpa del peccato originale.[1]
Gregorio si pone una serie d’interrogativi. Non trova risposte, anzi afferma: la sorte di questi bambini è un mistero, qualcosa di molto più ampio di quanto può essere compreso dalla mente umana.[2] 

venerdì 5 agosto 2016

Amore e peccato nel Medioevo

Il Medioevo è quell’età intermedia che la coscienza umanistica del Rinascimento individua tra il momento della propria comparsa, e affermazione, e la fine del mondo antico. 
Possiamo identificare l’inizio nel 476 e la fine con lo sbarco di Colombo nelle Americhe nel 1492. 

martedì 2 agosto 2016

Franca Viola: la donna che si oppose al passato

 
Articolo 544 del codice penale: il matrimonio riparatore estingue tutti i reati commessi in precedenza, anche il rapimento, anche lo stupro.
Articolo 587 del codice penale: il delitto per cause d’onore stabilisce fortissime attenuanti per chi uccide il coniuge, una figlia o una sorella o le persone che hanno avuto rapporti carnali con loro per vendicare l’onore della famiglia. 

sabato 30 luglio 2016

I catari di Monforte d'Alba


Dopo l’anno mille sorsero sette religiose che avevano a cuore la riforma della chiesa, a cui si univano masse contadine che cercavano di sfuggire alla tirannia dei signorotti feudali. La crisi della chiesa era provocata nella decadenza morale della gerarchia ecclesiastica dovuta ad una vita opulenta contraria alla povertà predicata da Cristo.